Stagione sportiva 2017/2018

CATEGORIA “ESORDIENTI”

 

NORME GENERALI :

 

  1. a) Caratteristiche dell’attività

L’attività della categoria “Esordienti” ha carattere ludico-promozionale e di approfondimento tecnico e formativo e viene organizzata su base strettamente locale.

  1. b) Organizzazione dell’attività

Le Delegazioni della LND competenti per territorio organizzano l’attività prevedendo due fasi: Torneo Autunnale e Torneo Primaverile. Il punteggio della prima fase, ottenuto sommando i punti acquisiti per il rispetto dei principi di etica sportiva, per la disciplina, per il numero di “Green Card” ottenute, per gli aspetti organizzativi e didattici, per il maggior numero di giocatori utilizzati, oltre ai punti conseguiti sul campo, servirà alla formazione dei gironi relativi alla seconda fase.

Le migliori classificate nella graduatoria di merito di ciascun girone del Torneo Autunnale (prima fase) saranno inserite, nel Torneo Primaverile (seconda fase), in appositi gironi, per i quali saranno previste “Feste” a carattere Provinciale e Regionale.

Le rimanenti squadre daranno luogo ad ulteriori gironi per i quali sarà prevista una “Festa” Provinciale conclusiva.

Le Delegazioni competenti, tenendo conto della realtà nella quale operano, al fine di organizzare un’attività più omogenea sotto l’aspetto tecnico-didattico, per quanto possibile, dovranno provvedere alla suddivisione delle squadre per fasce d’età, prevedendo, laddove se ne presenti l’opportunità, l’organizzazione di Tornei Fair-Play “primo anno”, Fair-Play “secondo anno” e/o Fair-Play di età mista, con la possibilità di prevedere in alternativa modalità di gioco 7:7 o 8:8.

Ulteriormente, ove esistano le condizioni, va favorita l’organizzazione di gironi di Calcio a 5.

 

L’attività della categoria Esordienti verrà strutturata come indicato di seguito:

 

Esordienti di età mista (nati nel 2005 e nel 2006)

 

Esordienti 1° anno (nati nel 2006)

 

Esordienti 2° anno (nati nel 2005)

 

  1. d) Modalità di svolgimento della partita

 

Nella categoria Esordienti le gare si giocano tra 9 calciatori per squadra, con possibilità di organizzare eventualmente l’attività 8c8.

La gara 9c9 viene giocata in campi la cui lunghezza è pari alla distanza da un’area di rigore all’altra (circa 65-70 mt).

Tuttavia, nei campi di calcio regolamentari, è possibile giocare con campi disposti trasversalmente, in modo da consentire la possibilità di giocare 2 o più gare contemporaneamente, nel rispetto delle opportunità di crescita e di confronto tra i giovani calciatori e con il fine di ottimizzare al massimo l’organizzazione dell’attività alle società che ospitano le gare.

Le porte debbono essere di misure ridotte (p.e. 5,50x2 m. o altre misure rapportate alla statura degli allievi) e dovranno essere posizionate sulle linee laterali o sulla linea dell’area di rigore, a seconda di come viene disposto il campo di gioco. A tal proposito si precisa che qualora non fossero disponibili le porte, delle dimensioni indicate, sarà possibile utilizzare attrezzature alternative quali paletti o coni, garantendo comunque la sicurezza e l’incolumità dei giovani calciatori.

I palloni devono essere di circonferenza ridotta e peso contenuto convenzionalmente identificabili con il n. 4.

Inoltre, nel modello di gioco previsto per questa fascia d’età, viene applicata la regola del fuorigioco, con la particolarità di limitarla alla linea dell’area di rigore a 13 mt dalla linea di fondo.

Da questa stagione sportiva è stata introdotta la Zona di ‘No Pressing’: in occasione della rimessa dal fondo, non è permesso ai giocatori della squadra avversaria di superare la linea determinata dal limite dell’area di rigore e dal suo prolungamento fino alla linea laterale, permettendo di far giocare la palla sui lati al di fuori dell’area di rigore. Il gioco comincia normalmente quando il giocatore fuori dall’area riceve la palla. È chiaro che nell’etica della norma i giocatori avversari dovranno comunque permettere lo sviluppo iniziale del gioco, evitando di andare velocemente in pressione appena effettuata la rimessa in gioco.

La gara, indipendentemente dal numero dei giocatori che si confrontano, verrà suddivisa in 3 tempi di 20’ ciascuno, durante i quali tutti i partecipanti iscritti nella lista dovranno giocare almeno un tempo dei primi due, mentre nel terzo dovranno essere effettuate sostituzioni con il sistema dei “cambi liberi” utilizzando la procedura cosiddetta “volante”.

Ferma restando la validità sul piano didattico-formativo della suddivisione della gara in tre tempi di gioco, nel caso in cui le condizioni metereologiche non consentano l’utilizzo di tale formula, i Responsabili Tecnici delle Società che daranno vita agli incontri potranno utilizzare, in via del tutto eccezionale, la formula dei due tempi di gioco, della durata di 25’ ciascuno. In tal caso al termine del primo tempo tutti i calciatori rimasti a disposizione nel primo tempo dovranno obbligatoriamente prendere parte alla gara dal 1° minuto del secondo tempo, e non potranno più uscire dal campo di gioco, fatti salvo, naturalmente, casi di infortunio.

Si ricorda altresì che, al fine di migliorare la comunicazione tra bambini/e e tecnico, sarà possibile e opportuno, nell’arco di ciascun tempo di gioco, utilizzare, da parte di ciascuna squadra, un time-out della durata di 1’.

 

  1. e) Limiti di età

 

Esordienti di età mista

 

Il Torneo è riservato ai calciatori nati nel 2005 e nel 2006, altresì sarà possibile utilizzare anche giovani che abbiano anagraficamente compiuto il decimo anno di età nell’anno in cui ha inizio la stagione sportiva (ovvero nati nel 2007, non nati nel 2008).

 

Esordienti 1° anno

 

Il Torneo è riservato ai calciatori nati nel 2006.

Tuttavia, alle società che hanno un documentato numero limitato di tesserati, dovuto, ad esempio, a difficoltà di ordine demografico, è concessa la possibilità di utilizzare n°3 calciatori nati nel 2007, che abbiano compiuto il 10° anno di età, appartenenti cioè alla fascia d’età immediatamente inferiore.

 

Esordienti 2° anno

 

Il Torneo è riservato ai calciatori nati nel 2005.

Tuttavia, alle società che hanno un documentato numero limitato di tesserati, dovuto, ad esempio, a difficoltà di ordine demografico, è concessa la possibilità di utilizzare n°3 calciatori nati nel 2006, appartenenti cioè alla fascia d’età immediatamente inferiore.

Esempio sulla possibile strutturazione del campo di gioco 9c9 cat. Esordienti

Esempio sulla possibile strutturazione del campo di gioco trasverso per le gare 9c9 o 8c8 nella categoria Esordienti

 

Modalità di svolgimento delle gare:

 

Per favorire un corretto e idoneo apprendimento, si precisa che per ciascuna categoria o fascia d’età sono state previste apposite modifiche regolamentari e normative, che vengono di seguito elencate: ESORDIENTI

 

Esordienti 1° anno

Misti

Esordienti 2° anno

 

Anno di Nascita

2006

(possono partecipare anche max n.3 giovani nati nel 2007 purché abbiano anagraficamente compiuto i dieci anni di età )

2005/2006

(possono partecipare anche i giovani nati nel 2007 purché abbiano anagraficamente compiuto i dieci anni di età)

2005

(possibilità di inserire in lista n.3 giovani del 2006)

 

Gara/Confronto

9 contro 9

 

Tempi

di Gioco

3 tempi di 20 minuti ciascuno (con possibilità di svolgere 4 tempi – vedi le note successive alle tabelle)

 

Time-out

Ciascun Tecnico in ogni tempo di gioco può richiedere 1 Time-Out della durata di 1’.

Il Time-Out può essere richiesti quando il gioco è fermi e la palla è in possesso della squadra che lo richiede nella propria metà del campo

 

Dimensioni Campo

60≈75 m x 40≈50 m

 

Dimensioni Porte (m)

5,50 x 1,80 o 6,00 x 2,00

(è concesso l’utilizzo dei paletti di plastica per delimitare le porte)

 

Dimensione ara di rigore

(larghezza ≈ 30m x lunghezza ≈ 13m)

Si possono usare anche delimitatori di spazio, preferibilmente piatti, ecc

 

Pallone

n°4 in gomma, doppio o triplo strato, o cuoio

 

Calcio

di Punizione

I calci di punizione possono essere diretti o indiretti, come previsto da “Il regolamento del Giuoco del Calcio”

 

Barriera

Distanza barriera: 7 m

 

Calcio

di Rigore

Si concede per fallo evidente; distanza dischetto del rigore ~ 9 m

 

Ammonizione

Come previsto da “Il regolamento del Gioco del Calcio”

 

Espulsione

E’ prevista l’espulsione dal campo per comportamenti particolarmente gravi;

è ammessa la sostituzione del calciatore espulso nei tempi di gioco successivi a quello in cui è avvenuta l’espulsione.

 

Rimesse Laterali

In base a quanto previsto da “Il regolamento del Gioco del Calcio”

 

Fuorigioco

Negli ultimi 13 m

 

Retropassaggio al Portiere

Concesso il retropassaggio al portiere, fatto salvo che la palla non può essere toccata con le mani dal portiere

Rimessa da Fondocampo

Si effettua con palla a terra all’interno dell’area di rigore.

Zona di ‘No Pressing’: in occasione della rimessa dal fondo, non è permesso ai giocatori della squadra avversaria di superare la linea determinata dal limite dell’area di rigore e dal suo prolungamento fino alla linea laterale, permettendo di far giocare la palla sui lati al di fuori dell’area di rigore. Il gioco comincia normalmente quando il giocatore fuori dall’area riceve la palla. È chiaro che nell’etica della norma i giocatori avversari dovranno comunque permettere lo sviluppo iniziale del gioco, evitando di andare velocemente in pressione appena effettuata la rimessa in gioco.

Rilanci del portiere

E’ opportuno che i rilanci del portiere, sia con le mani che con i piedi, non superino direttamente la metà campo in modo sistematico.

Saluti

Sia all’inizio che al termine della gara deve essere previsto obbligatoriamente il saluto tra le squadre ed il dirigente arbitro in cui le squadre si schierano in linea, una a fianco dell’altra, all’altezza del centrocampo, dandosi la mano.

Abbigliamento

Sono obbligatori parastinchi e scarpe con suola in gomma (non sono ammessi tacchetti in alluminio)

Prima della gara si suggerisce di prevedere una rapida sfida di abilità tecnica (shoot-out 1vs1 portiere) da svolgersi prima dell’inizio del primo tempo e prima del secondo tempo.

Sono previste 9 azioni di gioco prima dell’inizio del primo tempo e 9 prima del secondo. La somma dei goal realizzati nelle due fasi determinerà il risultato del gioco tecnico e l’eventuale assegnazione di un punto per la vittoria o il pareggio.

 

Per quanto concerne modalità di svolgimento della partita, arbitraggio delle gare, fasi finali e tutto quanto non descritto in merito a norme e regolamenti che caratterizzano l’attività, si dovrà fare riferimento alle “Norme Generali” della categoria Esordienti e alle “Norme Regolamentari delle Categorie di Base” pubblicate nel CU n°1 del Settore Giovanile e Scolastico della corrente stagione sportiva, ricordando che, qualora un bambino venga espulso durante un tempo di gioco, nel principio che ogni tempo costituisce gara a sé, nei tempi di gioco successivi può essere ripristinata la parità del numero di giocatori (es. 9c9), così come la parità del punteggio (0-